5 idee sbagliate sulla medicina cinese

1 – La medicina cinese si oppone alla medicina occidentale
No, sono due approcci differenti ma complementari. Infatti utilizzano mezzi diversi per raggiungere un identico scopo: aiutare il paziente e migliorare le sue condizioni di vita.
 
2 – La medicina cinese è una tecnica dolce
Le tecniche utilizzate nel Tui Na (massaggio cinese) non possono essere paragonate ad un massaggio rilassante, le manipolazioni eseguite durante un trattamento d’agopuntura sono raramente piacevoli e i decotti di piante sono spesso amari ed accompagnati da un gusto ed un odore sgradevole. Nella medicina cinese vengono applicati dei principi di trattamento volti a combattere le patologie: essa è una medicina, non una tecnica atta a promuovere il comfort e il “benessere”.
 
3 – La medicina cinese è utilizzata per promuovere la prevenzione
Gli strumenti diagnostici utilizzati nella medicina cinese permettono d’individuare un disturbo, uno squilibrio, prima che quest’ultimo possa manifestarsi sotto forma di malattia. Tuttavia è molto raro che un paziente in piena salute si presenti da un terapista per sottoporsi ad una seduta. Per tale motivo, da millenni, la medicina cinese ha avuto uno sviluppo soprattutto nel trattamento delle malattie croniche e acute accompagnate da manifestazioni sintomatiche. La medicina cinese aiuta si a curare un disturbo già apparente ma può essere utilizzata anche per promuovere la salute in quanto aiuta a preservare il buon funzionamento dell’organismo.
 
4 – L’agopuntura è la medicina cinese
Tale frase sarebbe un’affermazione troppo riduttiva. Nel trattamento tipico della medicina cinese si fa effettivamente utilizzo della tecnica d’agopuntura, ma egualmente si può utilizzare il Tui Na (massaggio terapeutico), la farmacopea (piante), la dietetica ed esercizi utilizzati per promuovere il buon funzionamento dell’organismo (Qi gong, Taiji quan). Ognuna di queste discipline sarà favorita e selezionata a seconda del disturbo da trattare.
 
5 – La medicina cinese funziona solamente se ci si crede
Il famoso effetto placebo si potrebbe già osservare con il semplice fatto che il paziente decida di recarsi da un medico. Questo gesto può essere classificato come il primo processo della fase di guarigione: un fenomeno che si può osservare in tutte le discipline terapeutiche.
Tuttavia, negli ultimi 50 anni sono stati effettuati degli studi clinici (con un gruppo test, un gruppo controllo e un gruppo placebo) che dimostrano che la medicina cinese è significativamente più efficace rispetto al semplice effetto placebo.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Articoli Recenti

Seguici su Facebook